In Festa Con

Dal 2006 il Progetto ImmaginAfrica lavora con gli enti e le associazioni del territorio veneto per creare un evento cittadino e gratuito che sia spazio di incontro e di confronto interculturale. Consulta il nostro archivio e resta sempre aggiornato sui prossimi eventi di ImmaginAfrica!

Festa della Nuova Repubblica 2016

2 Giugno 2016
Strada Facendo,via Chiesanuova 131, Padova

Il 2 giugno del 1946 si tenne il referendum con il quale gli italiani furono chiamati a scegliere tra Monarchia e Repubblica. Per la prima volta le cittadine italiane si erano recate alle urne ed avevano votato, a suffragio universale, insieme ai cittadini di sesso maschile. Con una differenza di circa due milioni di voti prevalse la Repubblica. Un nuovo inizio. Una data epocale nella storia politica, culturale, economica e sociale della nostra nazione. A distanza di 70 anni, ci piace pensare che sia possibile riprendere il percorso iniziato dai nostri padri facendo affidamento anche sui nuovi cittadini. In questo sta il senso della proposta di una Festa della Nuova Repubblica che sia rivolta ad ogni italiano, così come ad ogni comunità di cui è ricco il nostro territorio: da coloro che vi hanno una presenza consolidata ed attiva e chi, attraversando terre senza speranza, vi è appena arrivato, che dovrebbe trovare la risposta al motivo del proprio viaggio proprio nei principi istituzionali sanciti 70 anni fa e con cui ci auguriamo di ritrovare la consapevolezza della ricchezza dei nostri valori fondanti. Auspichiamo che questo appuntamento rappresenti il primo di una lunga serie.

 

L’iniziativa è stata promossa da: Università degli Studi di Padova, Master in Studi Interculturali e Progetto ImmaginAfrica Coordinamento cittadino Padova Accoglie Progetto Pelle: Kinima, Kinocchio e Cinema Key, vincitore del Bando Migrarti Associazione Padovani nel Mondo Vai alla nostra galleria immagini per vedere tutte le foto dell’evento! Le attività della Festa della Nuova Repubblica 2016

L’iniziativa è stata promossa da:

Università degli Studi di Padova, Master in Studi Interculturali e Progetto ImmaginAfrica
Coordinamento cittadino Padova Accoglie
Progetto Pelle: Kinima, Kinocchio e Cinema Key, vincitore del Bando Migrarti
Associazione Padovani nel Mondo

 Vai alla nostra galleria immagini per vedere tutte le foto dell’evento!


Le attività della Festa della Nuova Repubblica 2016

Lezione del Master in Studi Interculturali

Presentazione della tesi di laurea di Sharon Fiorese: Suonando si crede. Uno studio sul ruolo della musica in tre chiese pentecostali torinesi.

Tavola rotonda: Repubblica e Cittadinanza nell'Italia di oggi

Partecipanti: Franca Bimbi (Università di Padova), Marco Paggi (avvocato), Luca Favarin (cooperativa Percorso Vita). Coordinatore: Adone Brandalise (direttore Master in Studi Interculturali).

Tornei Sportivi

Presso il Parco Brentelle, durante tutta la giornata, si sono svolte le eliminatorie, le semifinali e le finalissime di calcetto a cinque e di pallavolo femminile, con premiazione finale dei vincitori dei tornei. In collaborazione con AICS – Festa dello sport 2016. Squadre partecipanti per il calcetto: Hassania Padova, Gruppo Wafa Banca, San Precario, Olblec, AICS, Black Stars. Squadre di pallavolo femminile: Hassania Padova, UNFAP. Inoltre negli spazi del parco Brentelle, una dimostrazione per bambini del gioco del cricket, a cura dell’Associazione Cricket Padova (Sri Lanka).

Proiezioni

Durante tutta la giornata si sono alternate numerose proiezioni: dal mattino, presso lo spazio interno di Strada Facendo, una serie di proiezioni libere di film da tutto il mondo, organizzata dalle Associazioni Kinocchio e Kinima, nell’ottica di favorire la conoscenza e l’integrazione tra culture a Padova. La rassegna rientra nel più ampio progetto Pelle, vincitore del bando Migrarti e promosso dal Ministero dei Beni Culturali.

Alle 17.00, la proiezione di Asmarina di Alan Maglio e Medhin Paolos, documentario realizzato all’interno della comunità habesha di Milano. Una narrazione corale che porta alla luce un’eredità postcoloniale finora poco approfondita: dalle storie di vita quotidiana di chi vive in città da anni, di chi ci è nato, fino all’accoglienza dei profughi appena arrivati.

Dalle 18.00, piccola rassegna di cortometraggi realizzati dall’Associazione Kinocchio nell’ambito del laboratorio di cinema L’integrazione non fa notizia: Italnabè di Irene Sollazzo e Francesca Bono, Grida quando stai bruciando di Pai Dusi, Vivo e Veneto di Francesco Bovo e Alessandro Pittoni.

Alle 21.30, infine la proiezione del film Mediterranea di Jonas Carpignano (prodotto negli Stati Uniti, nel 2015). Con sguardo spietato e incredibilmente realistico, la camera a spalla di Jonas Carpignano, regista italo-afroamericano alla sua opera prima, segue Ayiva dal Burkina Faso a Rosarno in Calabria. La crudeltà del deserto,l’odissea del mare, il razzismo e la violenza in Italia, ma anche un’integrazione possibile.

Human Library Reading

A cura del Laboratorio Human Library, presso lo spazio libri della Festa. Interpreti: Eros Papadakis con Verusca Costenaro (veneto), Kristina Cemica (moldavo), Vladana Trapana (montenegrino), Ines Frighetto (spagnolo), Virginia Zouzoua (francese).

Reportage Fotografico: Idomeni - Refugees

Presentazione e proiezione del reportage fotografico di Massimo Sormonta sul campo profughi di Idomeni in Grecia, al confine con la Macedonia. Per informazioni visita il sito dedicato al progetto.

Danza, percussioni, canto, arti marziali

Esibizione dei bambini della scuola internazionale italo-cinese in alcune delle forme più antiche e tradizionali di arte cinese.

Spettacolo teatrale: L'ultimo viaggio

Una figura in viaggio da tempo, in compagnia di un peluche, il suo amico fidato. Insieme effettuano un viaggio onirico cercando di trovare il luogo adatto per far fiorire il loro tesoro più caro. Spettacolo clown per adulti e bambini del gruppo Fantaghirò, con Massimo Farina.

Spettacolo teatrale: Sotto un cielo di stelle

Spettacolo teatrale sul viaggio dei migranti per arrivare in Italia, ispirato all’inferno dantesco, realizzato con migranti e italiani. A cura del gruppo teatrale dell’Associazione VIDES Veneto in collaborazione con MetaArte.

Reading Poetico

A cura di Voci Globali, un reading di poesie africane, tratte dalla piattaforma Badilisha X Change. Interpreti: Graziella Ciampa e Mirca Minozzi. Sonorizzazione: Davide Galati e Fabio Romanato.

Incontro con l'autore: Antar Mohamed

Antar Mohamed Marincola è nato a Mogadiscio nel terzo anniversario dell’indipendenza somala. Cresciuto sotto il regime di Siad Barre, vive in Italia dal 1983, dove ha studiato, scritto, recitato, mediato conflitti, tradotto e insegnato. Nel 2012 ha pubblicato per Einaudi Timira, romanzo meticcio con Wu Ming 2. Intervista all’autore curata da Andrea Bortolin e Igor Giammanco.

Concerto Albanese

Esibizione con sharkì, strumento a corde tipico albanese di derivazione ottomana, a cura di Ndue Kol.

Coro Luce

Esibizione del Coro Luce di Marostica (chitarra, batteria, basso + 6 cantanti). La musica e il canto come elementi centrali della pratica rituale delle chiese Cristiane Pentecostali.

Coro Multietnico

Coro multietnico composto da donne italiane e nigeriane, diretto da Giuseppina Casarin nell’ambito del progetto The Promise, un progetto sorto dell’incontro di numerose realtà associative e culturali padovane (Associazione Culturale Centro Studi Teatrali Tito Livio, Belteatro, Coristi per Caso, Incontrarci, Punto Giovani Toselli, Cooperativa Villaggio Globale, Parrocchia Santa Rita, Centro Universitario Padovano, Master Studi Interculturali) che quotidianamente si impegnano per favorire l’inclusione sociale, promuovendo momenti di aggregazione, incontro e confronto.

Aperitivo Multietnico e Reading

Lettura di Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio, tratto dal testo dello scrittore algerino Amara Lakous, interpretato da Mele Ferrarini e Ahmed Sherif. A seguire un incontro con Silvia Failli (Università di Padova) e Stefano Ferro (Strada Facendo) per presentare il nuovo progetto del Master in Studi Interculturali dell’Università di Padova.

Concerto: Mediterranea Ensemble

Quattro musicisti, da anni impegnati nella ricerca sulle musiche dell’area mediterranea e orientale, s’incontrano in un progetto che diventa un ponte tra musica colta e popolare.

E durante tutta la giornata...

Cucina eritrea, cucina italiana, caffè etiope ed eritreo, tè marocchino, stand, e numerosi laboratori tra cui: treccine, lingue africane, tatuaggi con l’henné, artigianato.

Hanno partecipato:

Master in Studi Interculturali
(Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Università di Padova)
Progetto ImmaginAfrica
Laboratorio Human Library
(Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell’Arte, del Cinema e della Musica)
Coordinamento cittadino Padova Accoglie
Associazione Padovani nel Mondo
Progetto Pelle – Associazioni Kinima e Kinocchio, Cinema Key
Cooperativa Sociale Percorso Vita
Ristorante Strada Facendo
CGIL Padova
AICS – Associazione Italiana Cultura e Sport, Festa dello sport 2016
Associazione sportiva interculturale Assais
Movimento di promozione sociale Voci Globali
Associazione Vides Veneto
Associazione culturale MetaArte
Coro Luce di Marostica
Libreria Nexus International
Progetto The promise – Accademia d’Arte diffusa
Scuola Internazionale Italo-Cinese
Servizi per migranti Populus – Comunità Ucraina
Mediterranea Ensemble

Media partner:

Radio Bue
Radio Cooperativa

Hanno aderito:

Cooperativa Sociale Orizzonti
Associazione Ebène – Donne Africane
Associazione A.I. E. – Immigrati Extraxomunitari
Associazione Filippini Uniti di Padova
Padova Cricket Club
Associazione Cuba Nord Est
Libreria La Forma del Libro
A.Ma.Ve.
– Associazione Maliana
A.N.O.L.F.
– Associazione Nazionale Oltre le Frontiere
A.S.U.
– Associazione Studenti Universitari
ARCI
Padova
Arising Africans
Comunità Sri Lanka Padova
Cooperativa EST/CO+
COOPI
– Cooperazione Internazionale ONG
Donne in Nero
Associazione per la Pace
Beati i Costruttori di Pace
Associazione Culturale Khorakhané
Manifesto per Padova senza razzismo e discriminazione religiosa
Coordinamento A braccia Aperte
Associazione Tangram