Chi siamo

ImmaginAfrica è un progetto interno all’Università degli Studi di Padova, sviluppato in stretta connessione con il Master in Studi Interculturali del medesimo Ateneo. Ha preso avvio 2005 grazie alla collaborazione con il Comitato Pari Opportunità dell’Ateneo patavino, dal 2008 al 2012 è stato gestito dal Dipartimento di Storia, per confluire poi, dal 2012 al 2015, nel DiSSGeA – Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità ed approdare, nel 2017, al DiSLL – Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari. Di anno in anno, a seconda delle tematiche trattate, la collaborazione si è estesa a coinvolgere diversi settori dell’Università di Padova ed enti ad essa esterni, pubblici e privati, con la costruzione di specifiche sottoprogettualità. Le attività vengono effettuate in massima parte sul territorio padovano, ma dal 2013, a partire dal coinvolgimento diretto di alcune comunità ed associazioni di immigrati africani, la progettazione si è estesa anche alla realizzazione d’iniziative che hanno coinvolto le aree di origine degli immigrati.

Oggi ImmaginAfrica è un articolato progetto che ha come obiettivo la promozione del dialogo interculturale nel territorio padovano. Attraverso la diffusione e la conoscenza delle espressioni culturali del continente africano, si invita ad un rapporto con l’Africa che tenga conto delle sue molteplici realtà. Lo sguardo dell’Africa su stessa stessa è il fil rouge che ha accompagnato di anno in anno la rassegna cinematografica e gli incontri con gli autori, le mostre d’arte e i corsi di formazione per gli insegnanti, i laboratori con le scuole e le tavole rotonde, le proiezioni in carcere e le feste di piazza, i convegni e i seminari all’Università, lo sviluppo di un insegnamento sulla cinematografia africana al D.A.M.S. ed il dialogo con le componenti delle società e delle culture africane che sono ormai parte integrante del tessuto sociale italiano. Le iniziative che hanno alimentato il progetto sono molte e sono andate ampliandosi di anno in anno con l’intensificarsi della complessità delle tematiche affrontate. Nella dimensione della reciprocità, ImmaginAfrica affronta, inoltre, necessariamente anche la prospettiva dell’alterità e del modo in cui gli africani ci vedono.

ImmaginAfrica parla di come noi immaginiamo l’Africa e le attese che ci provoca, come gli africani dei diversi
Paesi di quel continente pensano che li vediamo, come effettivamente si immaginano e si propongono,
specialmente quelli che si sono da tempo liberati dai caratteri imitativi del retaggio coloniale

Giorgio Segato

critico e storico dell'arte